金沙娱东城app|诚信TOP!!

  • <noscript id="ywuyu"><source id="ywuyu"></source></noscript>
     

    NOTIZIE AL VOLO

    L'informazione è servizio

    Lista News »

    VISIONE ARTIFICIALE PER LINEE DI ESTRUSIONE TUBI

    Nel corso degli ultimi anni, la Visione Artificiale (d’ora in avanti Visione) ha fatto enormi passi in avanti sia dal punto di vista del perfezionamento della tecnologia (dispositivi e algoritmi software) che di economia di scala dei suoi componenti. Tutto ciò ha permesso di estenderne il campo di applicazione in ambiti dove prima l’utilizzo della Visione era considerato troppo costoso o troppo complicato. Questo cambio di scenario si sposa oggi con una richiesta sempre più forte di sistemi di controllo qualità di processo anche sulle linee di estrusione non più soltanto a monte, subito dopo l’estrusore, ma anche a valle dove un tipico esempio è la necessità di controllare la qualità del “bicchiere”( come risultato del processo di termoformatura cui viene sottoposto il tubo in una delle sue estremità).

    SICA, da sempre attenta a soddisfare le esigenze di mercato, coniugando al meglio le tecnologie più avanzate col design italiano, ha sviluppato un sistema di controllo qualità basato sulla Visione da applicare alle proprie Bicchieratrici o stand-alone per valutare la qualità dei bicchieri prodotti e scartare quelli che non rientrano nelle soglie di accettazione.

    Il sistema, basato sull’utilizzo di più telecamere e di sofisticate ottiche, consente di verificare, per ciascun tubo prodotto col bicchiere, se:
    • la guarnizione è stata correttamente posizionata;
    • vi sono difetti estetici quali macchie di colore (tipicamente striature chiare o scure) o eventuali scritte/loghi non sono visibili come desiderato;
    • vi sono presenti macro-difetti;
    • la misura del diametro interno del bicchiere (D2e) risulta all’interno del campo di accettabilità.

    Il sistema è dotato di una propria interfaccia operatore, molto potente ma allo stesso modo facile da usare, mediante la quale è possibile:
    • visualizzare le immagini acquisite ed il risultato dell’ispezione per il singolo tubo (anche in caso di multibicchieratura);
    • impostare i parametri necessari per l’ispezione tramite le pagine di configurazione;
    • monitorare i prodotti ispezionati, i prodotti difettosi, le quantità ispezionate, ecc.

    Il sistema è stato studiato in modo da non interferire in alcun modo con la produttività della linea, contando su algoritmi di Visione veloci e performanti che ne permettono l’utilizzo anche su bicchieratrici SICA di ultimissima generazione che possono raggiungere i 1200 pezzi/h (per tubi diametro 32-40-50 mm e spessore 1.8 mm). Può essere facilmente integrato a fianco di bicchieratrici o stand-alone, nei casi dove la manipolazione dei tubi può essere fatta mediante robot antropomorfi a valle della linea, di cui un tipico esempio sono le applicazioni di inscatolamento dei tubi.

    I benefici derivanti dal sistema di Controllo Qualità SICA sono numerosi e indubbiamente profittevoli:
    • il prodotto difettoso (deforme, senza guarnizione ecc.) viene individuato e gestito automaticamente;
    • -elimina la necessità di operatori dedicati al controllo qualitativo della produzione;
    • permette un incremento della produttività dove la necessità di controllare visivamente la qualità del prodotto impediva precedentemente di aumentare la velocità di linea;
    • evita il problema di sostituire eventuali tubi difettosi all’interno di pacchi già formati e reggiati;
    • diminuisce drasticamente la probabilità che tubi difettosi giungano all’utilizzatore finale perché non individuati dall’operatore.

    L’offerta di SICA in termini di automazione è così sempre più completa. Grazie alle numerose esperienze di progettazione ed installazione di impianti complessi, SICA è oggi leader nella fornitura di impianti automatizzati per le linee di estrusione di tubi in materiale plastico, dal traino ai sistemi di imballaggio, ora dotabili di un controllo qualità potente e affidabile.

    Visto che la maggior parte degli investimenti dei produttori di tubo si è concentrata nell’automatizzare l’imballaggio dei tubi stessi, le elevatissime performance degli impianti SICA hanno spinto la produttività a valori impensabili anche solo 5 anni fa (ad es. ca. 20 m/min di velocità di linea per tubi di lunghezza media di 1,5m) evidenziando quella che è la nuova necessità: far in modo che l’impianto automatizzato necessiti del minimo numero di operatori dedicati alla verifica qualitativa del prodotto per non vanificare le prestazioni ottenute a monte. La risposta di SICA è subito pronta: un sistema di Controllo Qualità basato sulla tecnologia della visione artificiale. Il sistema di Controllo Qualità SICA descritto ha nuovamente alzato l’asticella del know-how tecnologico nel campo della produzione di tubi in materiale plastico, confermando di essere sempre più il partner tecnologico giusto per affrontare le sfide di oggi e di domani.

    Video- Sica K Show 2019 recap

    Nuove tecnologie per la lavorazione dei tubi: un riepilogo di 1 minuti della fiera K. Buona visione!

    Nuova Taglierina Elettrica Modello Per Tubi In HDPE, PP-R Multilayer E PVDF

    La nuova taglierina SICA di tipo elettrico modello TRKC 160E (macchina specifica per il taglio senza produzione di trucioli o polveri fino al diametro 160 mm (6,3”) o opzionalmente fino a 168.3 mm (6” NPS, 6,6”) supera decisamente tutti i limiti degli attuali sistemi idraulici o pneumatici.
    All’interno della nuova macchina, infatti, scompare completamente ogni componente idraulico ed ogni regolazione manuale richiesta nelle precedenti versioni (come ad esempio i posizionamenti dei bracci di taglio e di riscontro).

    Tutto è gestito in modo automatico ed immediato attraverso la definizione da pannello operativo di pochi parametri essenziali quali il tipo di materiale in estrusione, il diametro del tubo ed il suo spessore. Ogni movimento è di tipo elettrico, quindi silenzioso, preciso ed estremamente ripetitivo. In particolare, per la movimentazione del braccio di taglio la macchina è stata equipaggiata con un innovativo servo-attuatore estremamente compatto che integra motore e riduttore e che garantisce, se confrontato con altri attuatori elettrici disponibili sul mercato, superiore forza di spinta anche ad alte velocità, resistenza agli urti, completa assenza di vibrazioni ed elevato rendimento, il tutto tradotto in una superiore qualità finale del processo di taglio.

    Si ha così un controllo completo di ogni movimento e posizionamento interno. Detta versatilità permette perciò di poter disporre di un’automatica regolazione del posizionamento sia del braccio di taglio che di riscontro, definito semplicemente il diametro in lavorazione, ed offre ora la superiore possibilità di disporre di una intelligente gestione del processo di taglio ottimale, che viene suggerito direttamente dal pannello operativo della macchina in funzione del materiale da tagliare selezionato. Sono stati infatti sviluppati diversi algoritmi di taglio per ottenere la migliore prestazione in termini di qualità del taglio e velocità dell’esecuzione tra i quali, una volta impostati i parametri fondamentali del tubo, viene automaticamente selezionato dal sistema di controllo il più opportuno da utilizzare.

    Al tempo stesso le prestazioni della macchina sono massimizzate, consentendo di eliminare inerzie di movimentazione o ritardi sul tempo complessivo di taglio. Per far fronte poi ad eventuali condizioni operative di emergenza (o per l’assenza improvvisa dell’alimentazione elettrica) SICA ha realizzato un innovativo sistema ibrido elettro-elastico (patent pending) che consente comunque di mettere in sicurezza gli utensili di taglio, disimpegnandoli dall’eventuale tubo in transito e superando quindi i tipici limiti intrinsechi, da questo punto di vista, delle soluzioni ad attuazione elettrica.

    Completano la dotazione di serie un display di controllo touch-screen ad icone di facile interpretazione e gestione, oltre alla presenza di tutti i dispostivi di sicurezza (come le porte di accesso a serrature interbloccate e temporizzate) che già costituiscono lo standard per le macchine di taglio SICA.

    La TRKC 160E si propone quindi come un nuovo riferimento nel panorama delle macchine di taglio per linee di estrusione di tubi in materiale plastico, eliminando completamente sia ogni tipo di regolazione manuale, sia la presenza di dispositivi di taglio a movimentazione oleodinamica o pneumatica (e quindi cancellandone in sostanza le relative complicazioni di gestione operative e manutentive).

    Per favore clicchi il seguente link per vedere un breve video YouTube: Sica TRKC 160E

    Nuova bicchieratrice per tubi in PP

    Gentili signori,

    Ci stiamo preparando per la più importante fiera della plastica in Europa, il K Show (Düsseldorf 16 - 23 ottobre 2019). Sica ha lavorato duramente per arrivare a questo evento con nuove soluzioni per la lavorazione dei tubi ed è molto orgogliosa di mostrarvi uno dei risultati:

    Nuova bicchieratrice per tubi in PP

    Everbell4 200EN è un piccolo gioiello!
    Rappresenta un nuovo concetto esclusivo Sica di macchine per multi-bicchieratura. Processa fino a 4 tubi alla volta utilizzando solo 2 forni (un risparmio sul consumo energetico di circa il 40%) e 1 stazione di formatura. è versatile e produttiva a fronte di diversi tipi di tubi e formulazioni di materiali.
    • Tecnologia collaudata: la macchina è già stata testata con successo per Sica all’interno di una linea di estrusione presso un cliente per oltre un mese.
    • Estremamente compatto: solo 233 cm (91,7 ") di larghezza, 89 cm (35") più stretta rispetto al precedente modello Sica e molto più stretta rispetto alle macchine della concorrenza!
    • Estremamente veloce: 1200 bicchieri / ora con tubi in PP-H di diametro 32, 40, 50 mm e 1,8 mm (0,07 pollici) di spessore. La velocità non è influenzata dall'elaborazione simultanea di diverse lunghezze dei tubi.
    • Estremamente facile da usare: dispone di un PLC di facile utilizzo per impostazione parametri, diagnostica automatica, assistenza remota, cambio rapido attrezzature, manutenzione ridotta.
    • Estremamente precisa: la forma del bicchiere è perfetta in termini di dimensioni e forma del bicchiere, stabilità della forma nel tempo ed estetica della superficie e del profilo. è dotato di un sistema brevettato per assicurare un profilo permanente del bicchiere per tubi da 32 a 200 mm (da 1,25 a 7,87 ").
    • Estremamente ecologica: adozione di movimenti elettrici costantemente controllati (in termini di posizione e velocità) dei bracci (ad esempio, la stazione di formatura, la flangia, i tamponi, ecc.). Niente più movimenti idraulici!
    • Estremamente intelligente: con i bracci di movimentazione del tubo azionati elettricamente, la velocità dei bracci cambia automaticamente in base al diametro del tubo lavorato senza alcun intervento dell'operatore. Un altro punto intelligente è che la determinazione della prima ricetta per nuovi bicchieri non richiede alla macchina molte ore di sperimentazione L'operatore inserisce la misura dimensionale del bicchiere e il PLC calcola automaticamente i parametri di processo ed elabora la prima ricetta.
    • Estremamente flessibile: gestisce diversi diametri di tubo con gli stessi bracci: diametri 32-40-50, 63-75, 90-110, 125-160, 200 mm. Può utilizzare attrezzature di formatura bicchiere e di inserimento anello del modello precedente (Everbell1-2-3 standard o tipo PSP).
    La tecnologia innovativa della macchina è protetta da brevetto ed è attualmente disponibile in Sica per una prova. Ha un prezzo competitivo! Prenotate la vostra visita a breve per valutare tutti i vantaggi rivolti alla vostra competitività produttiva.

    Per favore clicchi il seguente link per vedere un breve video YouTube: Everbell4 200 beller and Duet 160C cutter

    Grazie per l'attenzione e a presto, Sica Team

    Nuovo traino Sica P3500/24 Plus per linee di estrusione di tubi in HDPE di elevate dimensioni e spessori

    Il mercato globale di tubi in HDPE per il trasporto di fluidi in pressione dimostra un continuo e crescente interesse per condotte di elevato diametro e notevole spessore di parete, considerando che linee per tubi di diametro 2 metri e spessori di parete superiori ai 140 mm sono già oggi realtà consolidate. Sica, forte della propria esperienza più che cinquantennale nello sviluppo e commercializzazione di macchinari per il downstream delle linee di estrusione di tubi in materiale plastico, ha prodotto ed installato numerose macchine dedicate al traino ed al taglio di tubi in HDPE di grandi diametri e spessori.

    Il nuovo traino multi-cingolo Sica P3500/24 Plus, in grado di trascinare tubi di diametro fino a 3.5 m (138") rappresenta il nuovo riferimento tecnico nel panorama mondiale del dowstream per linee di estrusione in HDPE di grandissime dimensioni; pur essendo in grado di esprimere forze di tiro massime pari a ben 900000N (≈ 200890 lbf) impiegando tutti i 24 cingoli di cui dispone, garantisce comunque consumi energetici ridotti grazie all'adozione di trasmissioni meccaniche ad elevato rendimento e minimo livello di manutenzione richiesto.

    Per far fronte al comportamento oleoso delle poliolefine, tutti i tappi gommati dei cingoli di tiro sono realizzati con nuove e speciali mescole: le loro proprietà specifiche di antiusura coniugate ad un elevato attrito di contatto, consentono un’azione di presa davvero efficace, unita ad un sorprendente incremento della vita media dei tappi stessi.

    Per evitare ogni anomalia di funzionamento su linee di queste straordinarie dimensioni, il nuovo traino è stato equipaggiato con un software di gestione all’avanguardia e dotato di specifici dispositivi in grado di verificare costantemente lo stato di efficienza della macchina in fase di tiro come: encoder ridondanti per il preciso monitoraggio della velocità e pressostati digitali per il controllo continuo delle pressioni di esercizio e delle forze di tensionamento dei cingoli. A ciò si aggiunga l'indipendenza nel controllo di ogni cingolo di tiro, caratteristica che rende questa macchina estremamente versatile nonostante le ragguardevoli dimensioni, offrendo un range di diametri lavorabili particolarmente ampio (dal DN2000 al DN3500). Robusti supporti tubo a movimentazione elettrica sia in ingresso che in uscita al traino completano la dotazione di serie, rendendo la gestione dei tubi, nonostante le grandezze ed i pesi estremi, semplificata e sicura.

    In definitiva l'offerta di Sica relativa ai traini per linee in HDPE è completa e coniuga massime prestazioni e minimi consumi energetici, facilità di utilizzo e versatilità di processo, sicurezza operativa e sensibilità per l'ambiente, tutti fattori oggi irrinunciabili.

    Per favore clicchi il seguente link per vedere un breve video YouTubeSica P 3500/24 PLUS

    Video - Sica Oggi

     Video - Sica Oggi

    Video - P 3500/24 PLUS haul-off

    Sica P 3500/24 PLUS haul-off for pulling huge pipe up to 3.5 m (138 in). It reaches pulling force of 900000N (≈ 200890 lbf) when using all its 24 caterpillars, but it requires proportionally little energy and maintenance.

    Per favore clicchi il seguente link per vedere un breve video YouTube: Sica P 3500/24 PLUS

    PP Pipes Packaging Automation

    Sica's latest effort to find solutions for reducing processing costs.

    Per favore clicchi il seguente link per vedere un breve video YouTube: PP Plastic Pipes Packaging Automation

    Un rivoluzionario sistema di taglio e smusso senza alcuna asportazione di materiale

    Sempre più persone ed aziende ragionano in termini di risparmio, sostenibilità ed economia ecologica. Sica ha contribuito a risparmiare energia, materie prime e a mantenere pulito e sicuro l'ambiente con lo sviluppo di una nuova gamma di taglierine planetarie automatiche in linea: la serie TRS W. Disponibili, al variare del diametro del tubo, nelle versioni TRS 160 W, 250 W, 400 W e 500 W, presentano un sistema tecnologicamente innovativo ed unico nel suo genere per il taglio e lo smusso di tubi in materiale plastico (PVC-U, ABS e PP) senza alcuna asportazione di materiale.

    La particolare architettura ed il rivoluzionario metodo di taglio e smusso della macchina è stato brevettato da Sica (EP2828047B1) e consente ai modelli W di superare tutte le possibili problematiche connesse alla produzione di polveri e trucioli dei processi classici.
    Al contrario, infatti, per ogni macchina taglierina che realizza tagli e smussi per asportazione di materiale si riscontrano, in modo più o meno grave, i seguenti inconvenienti:
    • necessità di equipaggiare la macchina con un congruo sistema di aspirazione/captazione/raccolta delle polveri e trucioli prodotti, in concomitanza con un opportuno sistema di filtrazione per evitare emissioni polverulenti nell'ambiente di lavoro;
    • necessità di sostituzione/riaffilatura periodica degli utensili di taglio/smusso in quanto soggetti a naturale e progressiva usura per abrasione;
    • necessità di schermare gli organi meccanici interni dell'unità di taglio (pulegge, cinghie, cuscinetti, …) in quanto sensibili alle polveri/trucioli prodotti;
    • necessità di installare un sistema di monitoraggio dello stato di efficienza dei dispositivi di aspirazione (indispensabili a garantire il funzionamento in continuo della macchina);
    • necessità da parte dell'utilizzatore di attuare le opportune misure interne per la raccolta, lo stoccaggio e lo smaltimento di polveri/trucioli prodotte durante il processo di taglio/smusso.
    Le taglierine Sica di tipo W sono invece completamente esenti da tali inconvenienti, in quanto il taglio del tubo avviene per semplice separazione e lo smusso per deformazione plastica a caldo del materiale. I vantaggi conseguenti sono molteplici, tra i quali:
    • assenza completa di materiale di scarto derivante dal processo di taglio/smusso il che si traduce in un risparmio considerevole di materia prima (la quale incide per l'80% sul costo del tubo);
    • assenza completa di polveri/trucioli contaminanti e inquinanti (condizione estremamente favorevole per la preservazione della grado di pulizia dell'ambiente e della macchina taglierina stessa e/o della successiva bicchieratrice);
    • ridotta manutenzione complessiva richiesta dalla macchina;
    • impiego di un utensile di smussatura universale e pressoché indeteriorabile: i costi complessivi di gestione sono così drasticamente ridotti per assenza di frese usurate e da riaffilare;
    • maggiore silenziosità della macchina (grazie all'assenza totale di ventilatori e di utensili fresa in moto);
    • qualità superiore delle lavorazioni eseguite sia in termini di rugosità che di regolarità superficiale;
    • assenza completa di ogni problematica annessa ai sistemi di aspirazione di trucioli/polveri quali raccolta, stoccaggio ed eventuale successivo smaltimento.
    Tutti i modelli sono equipaggiati con sincronizzazione elettrica e movimentazione a doppia cinghia per alte dinamiche nonché dotate di taglio al volo con controllo CNC, il che garantisce in ogni circostanza operativa la necessaria precisione sulla lunghezza dello spezzone tagliato (± 1 mm). Con questo sistema infatti si ha sempre la corretta sincronizzazione del gruppo di taglio/smusso alla velocità del tubo ed il suo conseguente e preciso posizionamento nel punto esatto da tagliare/smussare. La possibilità di realizzare "tagli al volo" (brevetto Sica EP129515), ottimizza poi l'impiego della corsa utile disponibile all'unità di taglio, incrementandone le potenzialità in termini di tagli/mussi realizzabili.
    Completano la dotazione di tutti modelli della gamma i pannelli operativi a colori di tipo touch-screen con icone chiare e ben leggibili e l'opzione di teleassistenza remota per la diagnostica e l'intervento in tempo reale sulla macchina. Con questa soluzione Sica ha dato un taglio netto alla questione dei trucioli, polveri e filamenti di plastica fornendo una taglierina "ecologica" e riducendo i costi di produzione per l'estrusione dei tubi.

    Imballaggio con robot

    Negli ultimi anni Sica ha sviluppato applicazioni con robot antropomorfi per il fine linea delle line di estrusione con l'obiettivo di presentarsi sul mercato di riferimento anche come "solution provider". Adottando infatti questa tecnologia, a seconda del tipo di problema da risolvere, oggi Sica è in grado di essere molto flessibile nell'individuare la migliore soluzione per il cliente in termini di costi e prestazioni.

    Sempre contando su un vasto parco di macchine automatiche per le più svariate esigenze di imballaggio e movimentazione dei tubi a fine linea, e grazie all'utilizzo di robot, ove necessario, Sica ha già consegnato degli impianti in grado di risolvere problematiche che un tempo avrebbero richiesto lunghi tempi di consegna e presentato notevoli difficoltà nel raggiungere gli elevati obiettivi di produttività e affidabilità che oggi il settore richiede. In particolare, l'azienda ha maturato un know-how tecnico specifico nel progettare la pinza più opportuna alla particolare esigenza di manipolazione e tipologia di tubo.

    Ciò che ha spinto Sica a completare la sua offerta commerciale con la tecnologia dei robot antropomorfi, al di là degli aspetti positivi messi in luce in precedenza, è la serie di vantaggi evidenti che di seguito elenchiamo:
    • flessibilità: il robot antropomorfo consente di manipolare tubi con lunghezze differenti, posizionandoli in distinte unità logistiche, e garantisce elevate produttività, così come un alto grado di customizzazione in base alle esigenze operative e di spazio;
    • efficienza: il manipolatore antropomorfo è caratterizzato da elevata efficienza degli azionamenti elettrici e minima necessità di manutenzione, il che, unito ad un sistema di generazione vuoto a risparmio energetico presente nelle soluzioni Sica, garantisce bassi costi di esercizio e manutenzione, quindi un'elevata resa economica;
    • compattezza: limitato ingombro se paragonato ad unità "tradizionali" che svolgerebbero la stessa funzione;
    • semplicità di cambio formato: ridotto numero di accessori richiesti per il cambio formato se paragonato ad automazioni tradizionali;
    • versatilità: possibilità di implementare funzioni accessorie nel corso della vita dell'impianto, semplicemente riprogrammandolo per svolgere ulteriori movimenti ed attività;
    • facilità di integrazione: l'integrazione del funzionamento del robot all'interno della linea sia dal punto di vista software che della sicurezza è semplice nonché immediato e aperto a variazioni in opera del progetto iniziale, cosa che comunemente accade.
    Soprattutto nell'ambito del confezionamento e impacchettamento di tubi a fine linea, l'utilizzo di celle robotizzate ha quindi semplificato in parecchi casi il layout delle linee consentendo sia un risparmio significativo in termini di spazio che un aumento dell'affidabilità complessiva del sistema a tutto vantaggio del cliente.

    In definitiva, oggi Sica può progettare e realizzare impianti che prevedono l'utilizzo di robot, anche delle case produttrici che il cliente finale preferisce, facendo leva su un team di ingegneri e tecnici in possesso dell'adeguato know-how e in grado di realizzare tali installazioni in tutto il mondo.

    Bobine di tubo avvolte con film estensibile

    Nell’ambito dei sistemi di confezionamento automatico di bobine di tubo flessibile, anche Sica, azienda conosciuta per le sue macchine automatiche per linee d’estrusione, produce avvolgitori che vende in tutto il mondo. In questo settore, propone due principali tipologie:
    • Confezionamento con reggiatura in polipropilene;
    • Confezionamento con film estensibile.
    L’utilizzo di film estensibile, particolarmente indicato per il confezionamento di tubo corrugato, presenta molti aspetti positivi che spesso vengono preferiti all’utilizzo della reggetta di polipropilene, soprattutto per la maggior manutenzione cui i tradizionali sistemi di reggiatura sono intrinsecamente soggetti. 

    Inoltre, dal punto di vista produttivo, i vantaggi economici che derivano dall’utilizzo di film estensibile sono subito evidenti e Sica offre soluzioni di punta in tal senso: infatti, laddove solitamente è necessario disporre più di una macchina nella linea di produzione (avvolgitore con reggiatrice, fardellatrice e forno per film termoretraibile), Sica offre un’unica macchina compatta, flessibile, affidabile e sicura, che da sola consente di passare dal tubo alla confezione. 

    Al riguardo, le tecnologie messe a punto da Sica vengono utilizzate nelle macchine della famiglia Flash di cui fanno parte il Flash 700 ed il recente Flash 450. Entrambe le macchine sono caratterizzate dall’utilizzo di tecniche di confezionamento delle bobine esclusive ed innovative e coperte da brevetti:
    • il Flash 700 dispone il film sul prodotto in maniera diametrale consentendo di proteggere completamente la bobina e se necessario anche al centro (Brevetto EP19990830514, EP1999830450);
    • il Flash 450 dispone il film in maniera circonferenziale con un innovativo sistema di movimentazione reciproca tra film e bobina riuscendo, contrariamente a quanto è possibile fare con analoghi sistemi tradizionali, a ricoprire abbondantemente anche i fianchi delle bobine (Brevetto PCTIB2016052545). Rispetto alle tradizionali tecniche di confezionamento circonferenziali, a parità di dimensione di bobina, questa metodologia consente un notevole risparmio di film (fino al 30%).
    Altra caratteristica rilevante, molto apprezzata dagli utilizzatori-installatori, e comune alle macchine della famiglia Flash è quella di poter utilizzare il tubo fino all’ultima spira pur mantenendo una confezione integra e quindi preservandone la protezione e la pulizia fino alla fine.

    In particolare, relativamente al FLASH 700, esso può avvolgere tubi corrugati dal diametro 16mm fino al diametro 63mm e può realizzare bobine con lunghezza minima 25m. La produttività è di 72 bobine l’ora. Nella versione più evoluta, le regolazioni di diametro e larghezza di avvolgimento sono automatiche.

    Per quanto riguarda invece il FLASH 450, esso può avvolgere tubi corrugati dal diametro 16mm al diametro 32mm, mentre il diametro esterno massimo delle bobine è di 450 mm. La macchina può realizzare bobine con lunghezza minima pari a 10m con una produttività di 120 bobine l’ora. Le regolazioni fondamentali di avvolgimento sono automatiche.

    Sulla base del successo ottenuto con questi modelli e le loro varianti, ma anche con gli avvolgitori con reggia, Sica ha venduto centinaia di macchine ed è diventata un importante punto di riferimento nell’ambito dell’avvolgimento dei tubi flessibili.

    Bicchieratrici elettriche a prestazioni elevate

    Nell’ambito della produzione del tubo di plastica, è divenuta sempre più pressante la richiesta di nuove tecnologie “verdi”, ecosostenibili, in grado di garantire prestazioni elevate, flessibilità di processo e facilità di utilizzo, ma a bassi consumi energetici. Ciò ha condizionato in maniera determinante la progettazione delle diverse tipologie di macchine per linee di estrusione, tra cui le bicchieratrici.

    SICA, azienda specializzata nelle macchine di fine linea d’estrusione, consapevole dell’importanza dei fattori sopra evidenziati, è stata la prima azienda a proporre sul mercato macchine bicchieratrici ad azionamento elettromeccanico del gruppo formatura bicchiere, in sostituzione delle tecnologie oleodinamica e pneumatica. La tecnologia elettrica ha permesso di conseguire molteplici vantaggi: elevata dinamicità di azionamento, silenziosità, precisione e ripetibilità di posizionamento, totale controllo in tempo reale dei parametri di processo in termini di corse di lavoro e velocità, aspetto questo rilevante soprattutto per bicchieratrici in origine ad azionamento pneumatico.
    Inoltre è rilevante evidenziare come l’assenza dell’impianto oleodinamico renda possibile una vera e propria trasformazione e miglioramento del processo produttivo grazie:
    • all’eliminazione degli inconvenienti funzionali dell’olio che, in relazione alla temperatura che ne varia la sua viscosità, può alterare la risposta del sistema di regolazione;
    • all’eliminazione degli inconvenienti legati alla stessa presenza fisica dell’olio che, a seguito di perdite, può imbrattare la macchina e la zona di lavoro circostante generando un rischio di caduta per gli operatori;
    • alla scomparsa degli inconvenienti ambientali legati all’oleodinamica in favore della minore rumorosità della tecnologia elettrica e dell’eliminazione della procedura di smaltimento del fluido esausto;
    • alla consistente riduzione dei consumi energetici, che risultano strettamente correlati all’uso dell’azionamento.

    Il mercato ha accolto con successo le prime bicchieratrici elettriche SICA per PVC-U di diametro fino a 200 mm e 250 mm chiamate Unibell. Le bicchieratrici Unibell riscaldano il tubo mediante l’impiego di irraggiatori con tecnologia ad infrarossi ad onde corte (denominati forni IR-SW o più semplicemente “ad onde corte”) che consentono una massimizzazione dell’efficienza di riscaldamento grazie alla precisa definizione della geometria del forno, alla distribuzione degli irraggiatori, alla configurazione costruttiva ed elettrica dell’irraggiatore in relazione al materiale plastico da riscaldare. Fra i vari vantaggi c’è anche un consumo energetico effettivo inferiore a quello caratteristico dei sistemi di riscaldamento tradizionali in quanto, mentre gli irraggiatori sono attivi solo durante la fase di riscaldamento e per il tempo necessario affinché il tubo raggiunga lo stato termico finale voluto, nei forni tradizionali solo una minima parte dell’energia consumata viene utilizzata per riscaldare il tubo ed il resto è speso per mantenere in temperatura il forno o viene dispersa nell’ambiente. Negli ultimi due anni sono state vendute una sessantina di bicchieratrici Unibell; questo successo di mercato ha spinto l’azienda a proseguire sulla strada intrapresa ed a concentrare sempre più energie nell’ottimizzazione della tecnologia elettrica applicata alla termoformatura del tubo di plastica e all’incremento dell’efficienza ed affidabilità del processo.

    La tecnologia di azionamento elettrico è stata estesa anche alla gamma Unibell 400 (lavorazione di tubi in PVC-U fino a 400 mm di diametro), alle bicchieratrici destinate alla lavorazione dei tubi in PP fino al diametro 200 (Everbell) nonché alle bicchieratrici Multibell 110 Rieber progettate per eseguire, in multibicchieratura, la formatura con sistema Rieber su tubi in PVC-U di diametro fino a 110 mm.

    La scelta di Sica di investire in queste nuove tecnologie contribuisce al rispetto dell’ambiente, favorisce la riduzione dei costi di produzione dei tubi e permette così veloci ritorni sull’investimento.

    Doppio taglio sincronizzato per alte velocità di estrusione

    L’azienda Sica ha brevettato un innovativo metodo di taglio per tubi in plastica che consente di raggiungere produttività di taglio elevatissime (brevetto EP2008749). Le macchine sono progettate per tagliare e smussare tubi in PP, HDPE e PVC-U, realizzando automaticamente doppi cicli di taglio simultanei.

    Ad esempio, a taglierina automatica Duet125 può produrre in un'ora circa 2000 spezzoni di lunghezza 150 mm + bicchiere e raggiungere gli oltre 2300 tubi/ora sulla lunghezza 500 mm + bicchiere. Al tempo stesso, è sempre garantita la necessaria precisione sulla lunghezza dello spezzone tagliato (tolleranza pari a ± 1 mm), grazie al sistema di controllo CNC di cui la macchina è dotata. Tale sistema consente la corretta sincronizzazione del gruppo di taglio alla velocità del tubo ed il suo conseguente esatto posizionamento sulla posizione desiderata da tagliare. Le macchine vengono inoltre equipaggiate con specifici utensili di taglio antiusura, grazie ai quali si riesce a garantire una qualità del processo di taglio/smusso estremamente elevata e costante nel tempo.

    Il controllo logico offre inoltre la possibilità di eseguire "tagli al volo" (brevetto Sica EP129515), ottimizzando l’impiego della corsa utile per incrementare ulteriormente il numero di tagli realizzabili. Dotato di un’intuitiva interfaccia grafica ad icone e di un classico sistema produttivo per sequenze predefinite di lunghezze, esso prevede anche un nuovo sistema di gestione delle sequenze stesse. Nello specifico, inseriti i parametri base di produzione (velocità d’estrusione, diametro da produrre, ricettività delle macchine che seguono) l’utente potrà definire i lotti produttivi desiderati ed essi verranno automaticamente ottimizzati dal sistema, con lo scopo di sfruttare appieno tutte le capacità della macchina. La pianificazione intelligente delle sequenze produttive in aggiunta alla disponibilità di librerie dedicate alla memorizzazione dei parametri di processo e delle dimensioni dei prodotti dell’utente, definiscono quindi un nuovo stato dell’arte in termini di versatilità e facilità di controllo.

    Dato infine l’elevato numero di tagli realizzabili nell’unità di tempo, la macchina è stata dotata di un sistema di aspirazione potenziato di tipo ciclonico.

    La gamma di taglierine planetarie automatiche in linea della serie Duet (disponibili nelle versioni Duet 125, Duet 160 e Duet 200), oltre al modello standard per PVC, prevede anche le versioni Duet/K (taglio con coltello senza asportazione di truciolo per HDPE e PPR) e Duet/C (taglio con fresa e coltello senza produzione di trucioli entro il tubo) quest’ultima particolarmente idonea a linee in PP equipaggiate anche per la realizzazione di tubazioni bi-giunto.

    Le macchine sono interamente basate su un’architettura di tipo elettro-pneumatico, ovviando così ad ogni possibile problematica relativa all’impiego di attuatori idraulici e centraline di comando, e configurate in modo da ottimizzarne i consumi energetici complessivi.

    Con questa gamma di taglierine Sica soddisfa la richiesta di taglio ad alte velocità di estrusione, ma con ridotti consumi energetici e semplicità di utilizzo e controllo.

    Video riepilogativo K Show 2016

    Innovazioni per gli avvolgitori

    Sica, costruttore italiano di macchine, implementa energia, materiali e soluzioni per il risparmio dei costi per ciascuna delle sue macchine più recenti. L’avvolgitore con film Flash 450 non fa eccezione.

    Infatti, il metodo di confezionamento prescelto, riduce la quantità di film utilizzato rispetto ai sistemi tradizionali disponibili sul mercato (fino a -30%).

    Si tratta di un avvolgitore automatico per il confezionamento di tubi in PVC, PE e PP corrugato da 16 a 25 mm di diametro, in bobine di corta lunghezza, coperti con film estensibile. L'avvolgitore ha 3 aspi con comandi di regolazione centralizzati, un distributore di pellicola con controllo elettronico della tensione, sistemi di taglio pellicola universali ed un dispositivo di scarico bobina a geometria variabile. La macchina è dotata di un sistema di comunicazione senza fili per il controllo delle funzioni principali dell’aspo.

    Flash 450 dispone di un design moderno progettato per ridurre al minimo ogni sostituzione di intervento dell'operatore e dei pezzi per il cambio di diametro. E 'sicuro, facile da gestire e alimentare con tubo, film ed etichette. Produce bobine belle, compatte e solide.

    1200 tubi bicchierati in un’ora, su una linea di estrusione quadrupla

    Sono in aumento le linee di estrusione multiple per tubi in plastica. Ultimamente, la domanda del mercato sembra muoversi da linee doppie verso linee quadruple. Pertanto Sica, produttore italiano di macchine, ha realizzato la prima macchina bicchieratrice di questo tipo: Multibell 75Q.

    Si tratta di una macchina bicchieratrice automatica molto veloce, appositamente progettata per ricevere tubi in PVC-U provenienti da quattro linee di estrusione a velocità indipendenti. Gestisce linee di estrusione ad alta produttività e può lavorare fino a 1200 tubi/ora. Multibell 75Q può bicchierare tubi con diametro esterno da 16 a 75 mm e con lunghezza da 1 a 6 m più bicchiere.

    I tubi provenienti da ogni linea vengono spostati su di un buffer tramite un sistema di movimentazione ad alta velocità, in modo da formare gruppi di 2, 3 o 4 tubi, a seconda del diametro. Il gruppo di tubi viene spostato verso il forno ad aria calda ricircolata, il quale riscalda, ad elevata precisione, la lunghezza di tubo da bicchierare richiesta, grazie al doppio sistema di allineamento automatico integrato nel forno.

    Quando la fase di riscaldamento è terminata, il gruppo di tubi viene spostato nella stazione di multi formatura e bicchieratura. Si possono realizzare cicli a bicchiere liscio e tramite gonfiaggio ed i bicchieri vengono raffreddati esternamente con aria compressa preraffreddata ed internamente mediante acqua fredda che circola attraverso i mandrini. Per i produttori che vogliono formare confezioni di tubi bicchierati, sono disponibili macchine reggiatrici ed insacchettatrici collocate in linea di estrusione, contribuendo in questo modo a completare un processo di automazione.

    Se compariamo una linea quadriestrusione con una linea biestrusione con la stessa velocità di produzione, si possono evidenziare i seguenti vantaggi:
    • elevata qualità del prodotto finale: estrudendo ad una velocità inferiore, la qualità del tubo è maggiore e costante durante la produzione;
    • recupero degli investimenti in breve termine: la linea quadriestrusione assicura l’utilizzo totale della macchina al miglior rendimento possibile, consentendo così un periodo di recupero più breve dell'investimento fatto;
    • Ingombro ridotto: l’ingombro di una linea quadriestrusione è praticamente la stesso di una linea biestrusione, ma con una produttività raggiungibile più elevata;
    • Bassi costi di manutenzione: una linea quadriestrusione necessita di meno manutenzione rispetto ad una linea biestrusione grazie alla velocità di estrusione più bassa di ogni singola linea;
    • Facile da usare: tanto maggiore è la velocità della linea, quanto più difficile sarà controllarla. Grazie alla velocità di estrusione inferiore di ogni singola linea, una linea quadriestrusione è più facile da regolare rispetto ad una linea biestrusione.
    Multibell 75Q è una bicchieratrice moderna con un basso consumo energetico, in grado di soddisfare i clienti più esigenti che cercano il valore, un livello elevato di prestazioni ed un rapido recupero degli investimenti.

    Aumentano i tubi in PVC Bi-orientato

    I tubi di PVC bi-orientato sono conosciuti per il notevole risparmio di materia prima a parità di resistenza meccanica ed applicazione rispetto al normale PVC-U. Le linee di estrusione di tubi in PVC-O sono in aumento in diverse aree del mondo, ma soprattutto in America e Australia.

    Come per i tubi in PVC-U, il sistema di giunzione più idoneo per i tubi in PVC-O è quello a bicchiere. Sica, produttrice di macchine per la lavorazione dei tubi in plastica, già nel 1998 ha brevettato (EP0930148) e sviluppato un peculiare processo di formazione allo stato caldo del bicchiere su tubi in PVC-O. Il sistema brevettato da Sica è contraddistinto da formatura e calibrazione interna del bicchiere su mandrino metallico. L’estremità riscaldata del tubo viene inserita nel mandrino metallico di formatura quando lo stato termico finale dell’estremità è uniforme nello spessore, ma variabile lungo la direzione longitudinale del tubo. Il preciso stato termico finale è raggiunto con trasmissione di calore per conduzione, senza variazione del diametro della estremità del tubo. Oltre al procedimento, anche l’apparecchiatura è tutelata da brevetto, in particolare la configurazione costruttiva del forno a contatto che realizza il riscaldamento finale stabile e ripetibile. Il bicchieri ottenuti presentano sia precise dimensioni interne, sia un bordo perfettamente pareggiato, sagomato da una flangia scorrevole sul mandrino. Pertanto non è richiesta alcuna lavorazione di rifilatura del bordo bicchiere successiva alla bicchieratura.

    Le bicchieratrici Sica commercialmente note con il nome di STARBELL, sono particolarmente adatte ad essere installate negli impianti che producono i tubi direttamente in linea di estrusione. Ad oggi Sica ha venduto ben 19 STARBELL e oltre 100 mandrini di formatura ed ha così conseguito molta esperienza in campo.

    Tre sono i modelli di macchine bicchieratrici STARBELL:
    • STARBELL 250 per tubi fino a diametro massimo di 250 mm;
    • STARBELL 500 per tubi fino a diametro massimo di 500 mm;
    • STARBELL 630 per tubi fino a diametro massimo di 630 mm.
    Le macchine sono idonee anche per installazioni con alimentazione del tubo in PVC-O fuori linea.

    Il successo tecnico e commerciale delle macchine STARBELL risiede sicuramente nel processo di lavoro affidabile e ripetitivo, nella semplicità d’uso e nella configurazione costruttiva rigida e robusta.

    PLASTICS NO. 7 (158) 2016

    Extrusion 2/2016

    Extrusion 1/2016

    Il Sole 24 Ore

    29.09.2015 - n. 268

    A fare la differenza è il servizio ai clienti

    Il Sole 24 Ore (29.09.2015 - n. 268), p. 39

    video riepilogativo PLAST 2015

    Video riepilogativo Plast 2015

    Avvolgi i tuoi sogni


    Sica vanta in tutto il mondo numerose installazioni di successo di avvolgitori per tubi flessibili e macchine per il confezionamento di tubi rigidi. Il numero di avvolgitori ordinati è in crescita, così come i modelli che possiamo offrire:

    NUOVO Flash 450, Flash 700, Flash 700HS. Avvolgitori automatici per la confezione in bobine di tubi flessibili lisci e corrugati in PVC, PE e PP. Le bobine sono avvolte diametralmente da fasciature di film estensibile. Brevetto sul metodo di confezionamento.

    Multilega 700, Multilega 1300. Avvolgitori automatici per tubi flessibili lisci e corrugati in PVC, PE e PP. Confezione con reggetta in PP termo-saldata.
    Technocoil 2200. Avvolgitori automatici con struttura a due aspi contrapposti per tubi flessibili lisci e corrugati in PVC, PE e PP. Confezione con reggetta in PP termo-saldata.

    Flash 450 è stato recentemente presentato alla fiera Plast 2015 di Milano. La macchina lavora tubi con diametro da 8 mm a 25 mm, in bobine di lunghezza corta, ricoperte da film estensibile. L’avvolgitore è dotato di 3 aspi di avvolgimento con regolazioni centralizzate, di un dispenser di alimentazione film con controllo elettronico della tensione, di sistemi di taglio film universali e di dispositivo di scarico bobine a geometria variabile. La macchina è equipaggiata con sistema di comunicazione dei segnali wireless per il controllo delle funzioni principali degli aspi.

    Quest’ultima macchina è ora visibile in Sica, insieme al nostro NUOVO RoboJack 250 - Pallettizzatore robotizzato per tubi. Isola di pallettizzazione automatica per tubi in PVC, PE e PP, con o senza bicchiere, con diametro da 32 mm a 250 mm e lunghezza da 1 m a 6 m, per la pallettizzazione simultanea di due lunghezze diverse dei tubi su carrelli con telai in legno. L'isola è equipaggiata di un magazzino tubi e di un’unità di manipolazione tubi a “robot antropomorfo” in grado di alternare la posizione del bicchiere negli strati del pallet con un minimo ingombro di rotazione del tubo. Questo sistema può essere fatto su misura, in base alle vostre specifiche esigenze.

    Fissate un appuntamento per vederle, è un viaggio che vale la pena fare!

    Video - Sica Open House

    11 luglio 2014

    Per favore clicchi il seguente link per vedere un breve video riguardante la nostra Open House dell’11 luglio 2014.

    Azionamenti Elettromeccanici

    Per Macchine Automatiche Nella Produzione Di Tubi In Plastica

    Il trend che attualmente riscuote il maggior successo in macchine automatiche di vari settori è la tecnologia elettromeccanica in quanto in grado di assicurare diversi vantaggi come: maggiore qualità del prodotto, maggiore percentuale di prodotti in tolleranza con un modello predefinito, riduzione degli scarti di processo, riduzione dei costi dovuti a materiale di consumo e spese energetiche. Tale tecnologia è ormai matura per essere adottata anche nel campo dei tubi in plastica.

    Ma in cosa consiste una attuazione elettromeccanica nella movimentazione di macchine automatiche? La movimentazione di organi in macchine automatiche può essere ottenuta in varie maniere. Storicamente, nell’ambito della produzione di tubi in plastica, le tecnologie predominanti erano quella oleodinamica per le alte potenze e quella pneumatica per le basse. L’attuale sviluppo dell’elettronica ha di fatto scalzato questo paradigma. Una semplice attuazione elettromeccanica per esempio consiste in un motore elettrico, comandato da un dispositivo elettronico chiamato inverter, ed accoppiata ad una apposita componentistica meccanica. I vantaggi di questo tipo di applicazione sono molteplici.

    Il primo vantaggio consiste in una maggiore precisione e dinamicità della movimentazione, caratteristica che si riverbera positivamente sui prodotti maneggiati i quali denotano una qualità più alta, una maggiore ripetibilità, scarti di produzione ridotti. La maggiore dinamicità dei movimenti può, inoltre, facilmente alzare la produttività con un maggior numero di prodotti/ora.

    Il secondo vantaggio in questo tipo di applicazioni è la sua economicità in termini di power-consumption. In un mondo dove le materie prime scarseggiano macchinari, come quelli elettromeccanici, in grado di garantire un minore consumo di energia e materiale rappresentano un sicuro passo avanti.

    Altra milestone della movimentazione elettromeccanica sta nella sua tolleranza a variazioni delle condizioni di produzione, nella sua versatilità e nella sua facile manutenzione.

    Tutti questi aspetti indicano un trend dove la tecnologia elettromeccanica prenderà sempre più piede anche nel settore dei tubi in plastica in quanto a parità di investimento garantisce una maggiore produttività e prodotti migliori.

    Sica crede fortemente in questo trend. A riprova di ciò tale tecnologia è oggi disponibile nella movimentazione del carrello formatura della nuova Unibell E&P. Come già affermato la precisione e ripetitività del movimento è evidente anche sul prodotto bicchiere, che appare qualitativamente migliore, così come apprezzabile è la riduzione della produzione di scarti. La dinamicità del carrello e la flessibilità dell’applicazione garantiscono inoltre una aumentata produttività e praticità di impiego.

    Sica Open House

    L’azienda Sica, che da poco ha festeggiato il 50° anniversario della sua fondazione, ha organizzato un Simposio a metà luglio, aprendo così nuovamente le porte della sua fabbrica a estrusoristi, corrugatoristi e produttori di tubi provenienti da tutto il mondo.

    Tra le 15 macchine in esposizione figuravano: la taglierina senza produzione di truciolo per tubi in PE fino a 2500 mm di diametro; la taglierina per il taglio e smusso senza asporto di materiale per tubi in PVC e PP fino a 160 mm di diametro; la bicchieratrice elettrica per tubi in PVC fino a 200 mm di diametro e la bicchieratrice multipla per tubi di scarico in PP fino a 200 mm.

    La prima (TRK/C 2500) lavora in linea di estrusione e taglia fino a 180 mm di spessore senza rimozione di materiale. La soluzione di Sica evita completamente tutti i problemi e i maggiori inconvenienti derivanti dal taglio con produzione di polveri e trucioli e dalle loro conseguenti raccolta e gestione.

    La seconda (TRS 160W) è stata specificamente progettata e realizzata per tagliare e smussare tubi in PVC e PP senza rimozione di materiale. Questo modello taglia tubi da OD 32 mm a OD 160 mm in linea d’estrusione. Il sistema può anche essere realizzato per taglierine fino a OD 500 mm. Più grande è il tubo, maggiore è il risparmio di materiale. Il nuovo sistema non necessita quindi di un sistema di aspirazione e di nessuna operazione di riciclo; fornisce qualità superiore dello smusso; richiede meno manutenzione e mantiene l’ambiente pulito. Infine, il tubo senza presenza di trucioli o polveri è pronto per poter essere riscaldato in fase di bicchieratura.

    La terza (Unibell1 200 JRE) monta un forno ad onde corte IR-SW ed è caratterizzata da un movimento elettromeccanico del carrello di formatura e dalla completa eliminazione delle guide idrauliche, anche per il sistema Rieber (completamente pneumatico). Una vite senza fine, connessa al motore brushless di ultima generazione con inverter, permette un posizionamento veloce e preciso del tampone in un anello chiuso con alta efficienza meccanica (fino a 70%) ed un livello di rumore molto basso. Senza necessità di raffreddamento dell’olio, questa soluzione permette anche una considerevole riduzione del dispendio di acqua. Inoltre, con l’eliminazione dei movimenti idraulici, si evitano possibili perdite d’olio nell’ambiente e si riduce la manutenzione ordinaria. Sia il sistema di riscaldamento (forno IR-SW) sia l’implementazione della guida del carrello di formatura portano ad un alto livello di gestione dell’efficienza energetica: la macchina sfrutta energia solo se strettamente richiesto durante la fase di riscaldamento del tubo e per la durata del movimento del carrello. Le conseguenze sono: veloce ritorno d’investimento, superiore competitività sul mercato e maggiore rispetto per l’ambiente.

    La quarta (Everbell4 200 PSP) è stata completamente ripensata e modernizzata. Presenta diverse peculiarità innovative tra cui: riscaldamento del tubo in un forno singolo IR-SW e movimento elettro-meccanico sia del tampone sia della flangia. Questo assicura un’alta velocità con posizionamento accurato delle attrezzature bicchiere, una facile selezione dei parametri di processo dal pannello di controllo, un’alta efficienza energetica, un livello di rumore molto basso ed un’alta affidabilità del sistema. Poiché forma il bicchiere nei tubi in PP, è completata con la funzione di Profilo Bicchiere Permanente (PSP) che garantisce la ripetitività del processo e assicura la forma del bicchiere nel tempo.

    Le 15 macchine esposte sono rimaste in mostra dall’11 al 16 luglio per consentire ai visitatori di toccare con mano le nuove tecnologie Sica in grado di far risparmiare denaro e di rispettare l’ambiente.

    Teleassistenza

    Grazie alle più innovative tecnologie elettroniche e alle nuove linee ADSL a banda LARGA è possibile realizzare la teleassistenza delle macchine che si trovano in linea di produzione. Questo accesso remoto permette agli specialisti e agli sviluppatori software di Sica di monitorare, verificare, fornire supporto tecnico e modificare il funzionamento delle macchine installate, senza la necessità di recarsi in stabilimento.

    Il KIT di teleassistenza viene installato all’interno del quadro di comando della macchina o, in alternativa, può essere fornito un bundle che comprende tutto il materiale necessario ad installare provvisoriamente o definitivamente il dispositivo di teleassistenza, nelle macchine che ad oggi ne sono sprovviste.

    Per dare la possibilità agli specialisti Sica di raggiungere il dispositivo di teleassistenza, occorre collegarlo alla rete LAN dello stabilimento attraverso la porta ethernet e dare la possibilità a questo di potersi collegare ad internet. L’utilizzo di elevati standard di sicurezza come il RELAY VPN e la codifica dati AES 256 bits, garantiscono una connessione sicura e il firewall integrato, separa il traffico dati di automazione, dai dati di rete dello stabilimento.

    In alternativa alla connessione ethernet è possibile utilizzare la rete cellulare UMTS inserendo, nel dispositivo di teleassistenza, un modem USB (in formato chiavetta) completo di SIM dati abilitata.

    I vantaggi rispetto al precedente sistema tramite linea telefonica sono la maggior velocità di trasmissione dati, quindi migliori capacità diagnostiche, eliminazione della frequente interruzione della linea che si aveva con il telefono, possibilità, in caso di uso del sistema UMTS cellulare, di intervenire anche in zone dove è difficile portare cavi per la linea internet.

    Oggi, grazie a questa tecnologia il cliente finale e lo specialista SICA sono ancor di più ad un passo l’uno dall’altro anche se si trovano da un capo all’altro del globo.

    PDF Reader Integrato

    Opzionale

    Le Nuove macchine Sica dotate di Interfaccia Operatore prevedono la possibilità di integrare un lettore di File PDF con il quale è possibile visualizzare documentazione Tecnica come Manuale Utente, Schemi Elettrici, Schemi Pneumatici ed altro ancora in modo da facilitarne la consultazione quando necessario e quindi migliorare la gestione della produzione.

    Il lettore PDF integrato è disponibile come opzione nelle macchine di nuova costruzione che montano pannelli operatore a 10 pollici. Si presenta come un comune lettore di file PDF installato nel sistema operativo del dispositivo e, tramite il potente Touch Screen (quindi senza l’utilizzo di mouse e tastiera), è possibile accedere e visualizzare Schemi Elettrici, Guida Operativa ed altro.

    Per i prossimi sviluppi sarà inoltre possibile generare file in PDF di alcuni importanti documenti come l’elenco delle ricette generate, il report della produzione giornaliera, l’elenco degli allarmi attivi nella macchina ed altre importanti informazioni di diagnostica in modo da migliorare ulteriormente la gestione della produzione e facilitarne la verifica direttamente online sulla macchina. Tutti questi documenti saranno accessibili tramite la porta USB facilmente raggiungibile dall’operatore.

    Con questa Funzionalità, unita ad innumerevoli altre, Sica ha voluto dare alle proprie macchine una firma ed un aspetto al passo con i tempi utilizzando quelli che sono i vantaggi evidenti dell’uso delle nuove tecnologie pur mantenendo la storica e consolidata affidabilità a livello internazionale.

    Interfaccia Uomo-Macchina Remota

    Opzionale

    Le Nuove macchine Sica dotate di Interfaccia Operatore touch screen prevedono, come Opzione, la possibilità di duplicare l’interfaccia uomo macchina su un qualunque Personal Computer o Personal Digital Assistent (PDA) tramite una normale connessione di rete. Questo permette il controllo, la gestione e la supervisione da remoto delle funzioni macchina come se si fosse a bordo della stessa.

    Lo scopo è fornire al cliente Sica la possibilità di controllare il pannello operatore e quindi la macchina da un qualunque dispositivo di controllo remoto di tipo commerciale, quindi un personal computer, un tablet, un PDA (iPhone per esempio).

    Per fare questo il dispositivo dovrà disporre di una connessione TCP/IP (ethernet, internet o wifi) e tramite un client VNC è possibile accedere al monitor di comando della macchina Sica. L’utilizzo di rete TCP/IP e client VNC essendo ampiamente diffusi estende notevolmente il campo di applicazione del sistema ed i possibili dispositivi che si possono connettere.

    I contenuti dello schermo vengono trasferiti dal PLC macchina al dispositivo remoto. Quindi ogni informazione visibile sul display della macchina è riportata e visibile sul display remoto. Questo permette di avere il controllo della macchina da remoto inviando comandi e azioni tramite un mouse come se si utilizzasse il dito per premere il display touch.

    Un altro vantaggio di questa tecnologia è che il pannello remoto può essere realizzato oltre che come copia di quello principale anche in formati e risoluzioni diverse, questo permette di utilizzare e sfruttare al meglio monitor molto più grandi di quello standard. Altro grande vantaggio, nel caso di rottura dello schermo del pannello operatore (condizione frequente a causa di cadute o urti) si può rapidamente collegare un monitor remoto e continuare a lavorare con la macchina in modo del tutto uguale al pannello originale, questo riduce al minimo i tempi di fermo macchina e garantisce una ripartenza immediata con le stesse funzionalità del sistema originale. Inoltre con il dispositivo remoto ci si può facilmente spostare attorno alla macchina in modo da operare in punti diversi e di maggior visibilità e comodità per l’operatore rispetto al pannello standard fisso a quadro elettrico.

    La sicurezza è comunque garantita siccome l’accesso al pannello di controllo della macchina dai dispositivi esterni è comunque sempre protetto da password in modo da permettere solo a determinati utenti ed operatori di eseguire le operazioni da remoto.

    Questo nuovo controllo remoto è disponibile per tutte le nuove macchine Sica dotate di display touch screen ed è inoltre implementabile anche su gran parte delle macchine precedenti con display touch screen.

    Innovazione nel settore delle tubazioni in plastica

    Innovazione a tutto campo per Sica che presenterà alla fiera K di Dusseldorf tre macchine per la lavorazione dei tubi in plastica tutte "verdi", pensate per risparmiare energia, materiali e costi. La sorpresa sarà grande e piacevole.

    Possiamo addirittura parlare di rivoluzione per la macchina taglierina TRS 160 W perché ora può finalmente tagliare e smussare senza asportazione di materiale. Sì, proprio così: senza asportazione di materiale.

    Questo naturalmente porterà ad un risparmio notevole di materia prima che conta per l'80% circa sul costo del tubo, ma anche eliminerà problemi di aspirazione e riciclo del materiale di scarto. Nelle taglierine tradizionali, anche quelle ad utensile, nonostante l'aspirazione, trucioli e polveri finiscono sempre parzialmente fra i meccanismi della taglierina aumentando la necessità di manutenzione.

    La nuova TRS 160 W invece elimina il problema alla radice attraverso l'adozione di un innovativo sistema (Patent Pending) in grado di garantire sia un taglio con utensile pulito e perfettamente perpendicolare sia uno smusso altrettanto preciso e definito, mantenendo la piena produttività e con velocità soddisfacenti; tutti i requisiti delle moderne linee di estrusione.

    La taglierina Sica può tagliare qualsiasi materiale plastico PVC, PP e PE. Quella esposta in fiera lavora tubi in PVC da 25 a 160 mm di diametro.

    Un secondo importante prodotto innovativo è rappresentato dalla nuova macchina bicchieratrice Multibell 200M dedicata alla bicchieratura di tubi da scarico in PVC. Tale macchina, rispetto al precedente modello Everbell, molto conosciuto sul mercato, risulta completamente rivista ed ottimizzata, mantenendo al tempo stesso un'importante produttività oraria che, nella versione di punta, raggiunge i 900 bicchieri/ora. Mantenendo ovviamente inalterati standard qualitativi ed affidabilità del prodotto, questa nuova macchina introduce numerose caratteristiche tecniche a fronte di un prezzo di macchina ed attrezzature notevolmente ridotto e conveniente rispetto alla precedente versione: dimensioni più compatte a parità di produttività, rivoluzionario sistema di gestione dei tubi in multibicchieratura, facilità di utilizzo e cambio formato estremamente rapido. Le innovative soluzioni tecniche e funzionali adottate, hanno permesso infatti una riduzione di oltre il 60% delle attrezzature di corredo della macchina rispetto al modello precedente con un evidente risparmio per il cliente sia in termini di investimento che di tempi necessari al riattrezzaggio. La macchina è ancora completamente pneumatica, con gli inevitabili vantaggi legati sia ad una maggiore pulizia che ad una superiore facilità di gestione per l'assenza di centraline idrauliche. Nuovi importanti standard di accessibilità sono stati raggiunti con l'introduzione di un bancale macchina completamente traslabile: la soluzione consente un completo e sicuro accesso alle aree principali su cui è necessario intervenire durante il set-up, sempre nell'ottica di agevolare e velocizzare le fasi di cambio formato.

    Nuovi display di controllo di grande formato e facile lettura, disponibili con nuove interessanti ed utili funzionalità (come ad esempio il visualizzatore integrato degli schemi elettrici e pneumatici e del manuale d'uso della macchina in formato digitale) completano ed arricchiscono le potenzialità di questa nuova gamma di macchine bicchieratrici.

    Alla Multibell 200M dedicata al PVC, si affianca la nuova macchina bicchieratrice Everbell, specifica per la lavorazione di tubi in PP, che del precedente modello mantiene solo il nome ma che, come la Multibell, è stata completamente ripensata e rimodernata. Infatti, oltre alla presenza di soluzioni tecniche specifiche dedicate alla biccheratura di tubi in polipropilene, le medesime caratteristiche innovative della nuova Multibell 200M sono qui presenti, ereditando da essa compattezza, estrema rapidità di set-up, assenza di idraulica, bassi consumi, prezzo competitivo, ma elevata produttività, facilità di utilizzo e ridotte esigenze manutentive.

    Altro sforzo Sica per fornire sempre tecnologie e prodotti innovativi è la bicchieratrice Unibell 200 E&P che si distingue per la movimentazione elettromeccanica del carrello formatura. Questa soluzione permette di eliminare le movimentazioni oleodinamiche dalla macchina, avendo così numerosi vantaggi, sia dal punto di vista funzionale, sia dal punto di vista ambientale. La catena cinematica motore brushless con resolver integrato - martinetto meccanico con vite a ricircolo di sfere, consente il posizionamento del tampone in anello chiuso in maniera rapida, silenziosa e ad elevato rendimento (70%). Non avendo la necessità di raffreddare l'olio, tale soluzione permette inoltre una considerevole riduzione dell'impiego d'acqua. Acquistando la versione con raffreddamento ad aria (Brevetto SICA), e integrando un sistema di refrigerazione esterna (fornibile da SICA), l'acqua viene totalmente ricircolata. In più, l'assenza di movimentazioni oleodinamiche, elimina ogni possibile perdita d'olio nell'ambiente, e riduce il tempo di manutenzione ordinaria. Considerando che, l'energia elettrica per la movimentazione della formatura viene richiesta per la sola durata dalla corsa del carrello, e che il sistema classico con movimentazione oleodinamica presenta un rendimento totale nettamente inferiore (45%), il risparmio energetico risulta rilevante; le cui ovvie conseguenze sono un ritorno sull'investimento più veloce, una maggiore competitività sul mercato ed un maggiore rispetto dell'ambiente.

    Con il lancio di queste macchine possiamo parlare di una svolta "verde" per Sica che, oltre ad occuparsi di funzionalità, produttività e qualità al giusto costo, ora presta ancor più attenzione all'ambiente ed al risparmio energetico e dei materiali in un ottica di economia sostenibile. Tutela dell'ambiente e risparmio per un mondo migliore.

    Nuova taglierina TRK/C/Sy/U 2500

    Sica, forte del suo know-how tecnologico e dell’esperienza trentennale maturata nel campo del taglio automatico di tubi in materiale plastico, ha allargato la propria gamma di taglierine planetarie per tubi in HD-PE per il trasporto di fluidi in pressione di elevato diametro ed elevato spessore di parete, introducendo la nuova TRK/C 2500, in affiancamento ad altri modelli di grande dimensione come TRK/C 2000 e TRK/D 2000 (specifica per tubi corrugati) da tempo installate in linee di estrusione e funzionanti a pieno regime.

    La nuova macchina è stata progettata e costruita specificamente per il taglio di tubi in polietilene da OD 710 mm fino a OD 2540 mm (100"), in linea di estrusione, senza asportazione di materiale, eliminando definitivamente tutti i problemi ed i gravosi inconvenienti legati alla produzione di polveri e trucioli ed alla loro successiva raccolta e gestione, tipici dei sistemi di taglio classico a disco dentato.

    TRK/C 2500 taglia infatti con lama folle circolare oltre che disporre di dispositivi specifici che modificano le condizioni operative del processo di lavoro, senza penalizzare né i consumi energetici né gli ingombri dimensionali.

    I nuovi principi di controllo del processo di taglio introdotti, rendono l'azione della macchina maggiormente insensibile allo stato del tubo (ovalità, incostanza degli spessori, temperature di lavoro, ...) e garantiscono una qualità superiore del taglio anche in presenza di anomalie di forma del tubo stesso.

    La macchina è dotata di morse di bloccaggio tubo universali, che non necessitano quindi di riduzioni o gruppi accessori al variare del diametro in lavorazione, ma che si adattano automaticamente ai diversi diametri, garantendo una presa costante del tubo e conseguentemente, una ottima qualità del taglio realizzato.

    L’azione di taglio è realizzata per via oleodinamica, potendo così esprimere forze rilevanti di penetrazione, mentre la movimentazione del gruppo di taglio stesso è di tipo elettrico con sincronizzazione automatica alla velocità di estrusione, configurabile secondo le più recenti e diffuse modalità di collegamento.

    Robusti supporti elettromeccanici, a posizionamento automatico per dato diametro in lavorazione, sia in ingresso che in uscita alla macchina, sostengono in modo rigido e costante l’intera tipologia di tubi che la taglierina può lavorare.

    Elevati standard di sicurezza e facilità d'uso caratterizzano la macchina: presenti protezioni perimetrali con porte a serrature interbloccate e sistemi antiaccesso a barriera laser oltre ad un evoluto sistema di controllo in logica PLC con interfaccia grafica su display touch-screen, per una gestione rapida ed intuitiva dell’intero processo di taglio.

    La nuova TRK/C 2500 rappresenta quindi la migliore risposta tecnologica alle nuove esigenze del mercato del tubo in HD-PE di elevato spessore e grandissimi diametri, coniugando massime prestazioni e minimi consumi energetici, facilità di utilizzo e versatilità di processo, sicurezza operativa e sensibilità per l'ambiente, fattori oggi irrinunciabili e per questo tutti presenti nei nuovi prodotti di Sica.

    Curvatubi automatica BMS 63

    BMS 63 rappresenta l'impianto automatico proposto da Sica per la curvatura e la bicchieratura in continuo di tubo PVC, realizzando, con estrema rapidità e semplicità d'uso, le curve di tipico impiego in impianti elettrici e telefonici. In particolare, la macchina è in grado di gestire tubi dal diametro D.16 mm a D.63 mm con lunghezze finali realizzabili da 140 a 650 mm; il sistema di multi-curvatura e multi-bicchieratura di cui è dotata le permette di realizzare con estrema versatilità curve ad angolo variabile compreso tra i 90 ed i 0°(quindi anche evitare la curvatura) e con raggi di piega compresi tra 1 e le 5 volte il diametro del tubo stesso.

    A ciascuna estremità di ogni curva/spezzone, la macchina può poi conferire (tramite opportuno processo di formatura a caldo) la forma a bicchiere sia liscio che di tipo OR (opzionale) in ogni configurazione desiderata, quali:

    • curva semplice
    • curva con una sola estremità a bicchiere
    • curva con entrambe le estremità a bicchiere
    • spezzone non curvato con una/entrambe le estremità
    • bicchierate (bigiunto)

    soddisfacendo quindi ogni possibile esigenza produttiva.

    La curvatura è di tipo idraulico/pneumatico ed è controllata attraverso specifiche valvole proporzionali ed encoder lineari che garantiscono assoluta precisione e ripetibilità del processo; ogni regolazione è modificabile in modo automatico dal pannello operatore con la macchina in pieno funzionamento, evitando interruzioni, modifiche manuali o pericolosi accessi all'interno delle unità di lavoro.

    Ampie vetrate su ciascun lato dell'impianto consentono piena visibilità ma contestuale sicurezza del processo, permettendo all'operatore di seguire il tubo nel suo spostamento tra le diverse unità di lavorazione all'interno della
    macchina, la quale si compone nel dettaglio di:

    • 1 unità di trasporto e smistamento dei tubi in ingresso
    • 2 unità di riscaldamento a corpi ceramici
    • 2 unità di multi-formatura a caldo
    • 1 unità di multi-curvatura a controllo logico
    • 1 unità di espulsione degli spezzoni finali curvati/bicchierati.

    Lo stesso scarico degli spezzoni finiti avviene in un opportuno carrello di raccolta fornito assieme alla macchina stessa. Questo consente di rimuovere agevolmente i prodotti raccolti e contemporaneamente, per come conformato, di controllare in totale sicurezza, ma con macchina operativa, il prodotto curvato/bicchierato
    per poter apportare in tempo reale le modifiche dei parametri necessari all'ottimizzazione del processo.

    La macchina può, a richiesta, completarsi con un opportuno sistema magazzino/alimentatore AL/T63 con il quale BMS 63 diviene un vero e proprio impianto di trasformazione di tubi in curve: il sistema permette infatti di immagazzinare verghe di 3mt di tubo ed in automatico generare gli spezzoni di lunghezze desiderate (tramite specifico sistema di taglio troncatore a precisione millimetrica) ed alimentare in continuo la macchina curvatrice, automatizzando completamente il processo.

    Sicurezza, semplicità di gestione, rapidità di set-up e cambio formato, minimo livello di manutenzione richiesto, elevata produttività oraria e massima precisione nella realizzazione delle caratteristiche del prodotto voluto contraddistinguono e confermano anche per questa macchina la qualità e la tecnologia del prodotto Sica.

    Pagina prodotto – Curvatubi: BMS

    Plastics no. 9 (149) 2015

    Extrusion 5/2015

    Extrusion Russia 4/2015

    Plastics no. 6 (146) 2015

    Pipe and Profile Extrusion - 7-8/2014

    Macplas n. 341 - 6-7/2014

    Impianti Building n. 106 - 5/2014

    Plast Courier Russia - 3/2014

    Pipe and Profile Extrusion - 10/2013

    Tube News n.6 - 2013

    AutoMotion n.9 - 2013

    Articolo pubblicato su: AutoMotion n.9 - 2013

    AutoMotion n.9/2013 [PDF]

    Impianti Building n.102 - Maggio 2013

    Articolo pubblicato su: Impianti Building n.102 Maggio 2013

    Impianti Building n.102 [PDF]

    Plastic n.9 - 2013

    Articolo pubblicato su: Plastic n.9 - 2013

    Plastic n.9 2013 [PDF]

    Plastics n.5 - 2013

    Articolo pubblicato su: Plastics n.5 2013

    Plastic n.5 2013 [PDF]

    Industrias Plasticas n.198 - 2012

    Articolo pubblicato su: Industrias Plasticas n.198/2012

    Industrias Plasticas n.198/2012 [PDF]

    Plastic n.9 - 2012

    Articolo pubblicato su: Plastic n.9 2012

    Plastic n.9 2012 [PDF]

    Industrias Plasticas n.196 - 2011

    Articolo pubblicato su: Industrias Plasticas n.196/2011

    Industrias Plasticas n.196/2011 [PDF]

    Sito web Sica – nuove lingue

    Oltre alle versioni in inglese ed italiano, il nostro sito è ora disponibile anche in francese, tedesco, spagnolo e russo.
    Scoprite le ultime novità e i nostri prodotti!
    金沙娱东城app